ScreenShot009
313_rightss_7c48b74df8f9befd1e86a7122ebdc6fa15428108.1920x1080ss_93b10612dbf5984bdeb543041d159c3c772865e6.1920x1080ss_a070c43bd41d76c8fda44184b747afe85f4d34d0.1920x1080ss_cab8d7d938c8523408d61572e497ae1f2bcb96e5.1920x1080

Xotic

3.49 €

In Magazzino – 23 disponibili

Nuovo Utente? Registrati

Steam

Immaginate di dover salvare il vostro pianeta da una terribile minaccia, una sfera di pura malvagità che sta lentamente ed inesorabilmente corrompendo il vostro pianeta e le creature che lo abitano; immaginate che l’eroe sul quale graverà questo pesante compito è l’antitesi dell’eroe stesso, più vicino ad un arbusto che ad un essere umano; immaginate, poi, questa curiosa entità affrontare orde di creature, piante e torrette armato soltanto di un’arma polifunzionale che per l’aspetto, ricorda una libellula. Avete immaginato tutto quanto? Bene, allora avrete in mente un’immagine già più chiara di Xotic.

Andiamo a rompere un po’ di palle

Come si è potuto capire Xotic non è un titolo classificabile con l’aggettivo “comune”, bensì mostra delle caratteristiche peculiari che lo rendono unico nel suo genere o quantomeno diverso dalla massa. Come anticipato in precedenza, dovremo calarci nei panni di una creatura senziente senza nome e senza identità, partorita con l’unico scopo di annientare la Sfera, un’essenza malvagia che, dopo aver abbandonato il suo corpo materiale, girovaga per la galassia, impadronendosene prima, distruggendo poi, tutti i pianeti che trova sul suo cammino. Il plot non regala ulteriori dettagli sugli eventi che si susseguono, ma questo breve incipit basta ed avanza per darci un buon motivo ad andare a menarle a mostri e suppellettili.

Datemi un’arma macroterra e vi salverò il mondo

Il titolo si presenta come un FPS, ma le somiglianze strette con i canoni del genere si limitano alla visuale in prima persona. Nel contesto di un pianeta spoglio e disabitato, diviso in quattro aree geografiche con ognuna una decina di livelli, divisi tra quelli di combattimento e quelli bonus, dovremo procedere di area in area, uccidendo tutte le creature corrotte che ci si pareranno dinanzi: solo al compimento di tale obiettivo, si attiverà un portale che ci permetterà di uscire illesi dalla zona appena bonificata. In realtà, Xotic, ha molto più da offrire di un semplice trova-il-nemico-ammazza-il-nemico, tipico di altre produzioni, a cominciare dai tre obiettivi bonus che potranno essere completati o meno a discrezione del giocatore, per ogni livello: dato che in Xotic, ciò che conta realmente, è totalizzare un punteggio elevato per poter scalare le classifiche online, crediamo che essi ricoprano un ruolo fondamentale nell’offerta ludica del titolo.

 

 

Il primo e più evidente obiettivo da completare, sarà quello di liberare il livello dalla minaccia delle piante piaga, ovvero dei vegetali dall’aspetto innocuo, ma che al centro conservano frammenti dell’essenza maligna della sfera. La particolarità di queste piante sta nel fatto che crescono generalmente in copiose colonie, disposte tutte in fila l’una accanto all’altra; la distruzione di uno solo di questi arbusti, porterà a delle reazioni a catena dagli effetti devastanti: una volta avviata la devastazione, partirà una sorta di contatore combo, che terrà conto di tutte le distruzioni e uccisioni consecutive che riusciremo a fare; inutile dire che più il contatore sarà alto, più punti riceveremo a fine livello.
Il secondo obiettivo da tenere in considerazione nel completamento di un livello è il raccogliere tutte le essenze sferiche: oggetti che ricordano per forma una clessidra e di vario colore a seconda del loro valore, se prese mentre si è sospesi in aria, danno un ulteriore punteggio bonus, ma ai fini del completamento dell’obiettivo, basterà avere un buon occhio e raccoglierle tutte.
Terzo e ultimo obiettivo è la distruzione dei cervelli sfera, delle entità malefiche ma assolutamente innocue e di dimensioni considerevoli, nascosti nei luoghi più impensabili dei livelli: se volete trovarli tutti, siate pronti a cercare sotto ogni sasso.