Immagine 2
ss_da1e5f183ebe2e2ebc9019e45626123c87c7c8d5.1920x1080ss_d7944c97717fd7ad166fa242bd38fbd6589ee15f.1920x1080ss_7c418a8df2dbfcc47dfa668d3fe3c7e5d47cd236.1920x1080ss_07533c3be0aad432ffe3f2556c70ad7d70df0fa8.1920x1080ss_eff0fa65d68b88b4c04a1d3104f218a0ee9d75eb.1920x1080

LEGO The Lord of the Rings

9.99 €

In Magazzino – 8 disponibili

Nuovo Utente? Registrati

Steam

Chi di voi ha giocato almeno una volta un titolo LEGO, non avrà difficoltà a prendere dimestichezza anche con quest’ultimo. Come da tradizione infatti ci muovere all’interno di alcuni livelli che ripercorro, sotto forma giocabile, alcuni dei momenti salienti delle pellicole. Proprio la lunga durata dei film, ha dato modo agli sviluppatori di inserire tantissime sezioni di gioco che a differenza di altri titoli LEGO questa volta risultano decisamente più spezzate, con tantissime cut scene di intermezzo tra un sezione e l’altra a portare avanti il contesto narrativo. Proprio questa enorme quantità di contenuti ha portato la longevità del prodotto ad innalzarsi notevolmente e per completare la storia dovrete mettere in conto almeno 12-14 ore di giocato. A questo ovviamente si aggiungo gli innumerevoli replay values di cui vi parliamo a breve in maniera più approfondita.

Gli sviluppatori inoltre, pur mantenendo un’impostazione abbastanza classica anche per quel che concerne il gameplay. hanno inserito alcuni elementi che hanno riscosso successo nei giochi precedenti. Potendo contare su un mondo così vasto e dettagliato, si è optato per la realizzazione di una Terra di Mezzo completamente esplorabile in lungo ed in largo con tantissimi elementi caratteristici che faranno la gioia si dei fan del film che di quelli del libro. Come se non bastasse, esattamente come avvenuto in  LEGO Batman 2, i personaggi non solo parleranno, ma useranno lo stesso identico doppiaggio del film, donando alle scene di intermezzo ancora più spessore. Trattandosi di un prodotto estremamente serio, la sfida più grossa era portare l’umorismo tipico della serie all’interno del contesto di gioco. In questo senso possiamo dire che la missione è stata quasi portata a termine. La componente comica è infatti tangibile lungo tutto il tragitto di gioco con tantissime scene prese dal film rivisitare in chiave quasi parodistica. Purtroppo, il tutto è relegato unicamente alla gestualità dato che, l’utilizzo del doppiaggio del film, non offre spazio di manovra agli sviluppatori per la realizzazione di battute in stile LEGO Batman 2  che si erano rivelate un vero e proprio valore aggiunto, sopratutto per i giocatori più adulti (memorabile, ad esempio, quella su Madonna).

Parlando del gameplay, possiamo tranquillizzare i giocatori affermando che non ci sono sostanziali modifiche. Avremo una classica impostazione platform con diversi elementi puzzle che vanno a sfruttare le diverse caratteristiche dei personaggi. Sam ad esempio potrà scavare, Legolas usare l’arco, Gimli spaccare le rocce e così via. Oltre a queste interazioni classiche, troviamo anche qualcosa di più innovativo come la possibilità da parte dei personaggi più grandi di lanciare i personaggi piccoli, oppure l’invisibilità di Frodo quando utilizza l’anello. Tutte finezze già conosciute dai fan, ma che contribuiscono a rendere più verosimile il contesto di gioco.