123
fifa18_pdp_screenshot_hunter_journey_en_ww_v1fifa18_pdp_screenshot_hunter_journey2_en_ww_v1fifa18_pdp_screenshot_playersintro_en_ww_v1fifa18_pdp_screenshot_ronaldo_back_en_ww_v1fifa18_pdp_screenshot_ronaldo_gameplay_en_ww_v1fifa18_pdp_screenshot_stadium1_en_ww_v1fifa18_pdp_screenshot_stadium2_en_ww_v1fifa18_pdp_screenshot_stadium3_en_ww_v1fifa-18-screen5

FIFA 18

44.99 €

In Magazzino – 56 disponibili

Nuovo Utente? Registrati

PRE-ORDER. Compra ora e ricevi al dayone la tua copia del gioco.

- L'invio viene fatto al massimo al dayone, e in alcuni casi uno o due giorni prima

- Non include i bonus del pre-ordine, a meno che non sia specificato qua sotto

- Se il prezzo del pre-order scende verrete rimborsarti per la differenza

Steam

PREORDINA ORA E RICEVI IL GIOCO IL 29/09/2017

 

 

Vivi al massimo ogni momento

L’anno scorso il passaggio al motore fisico/grafico Frostbite aveva creato una forte aspettativa e una certa apprensione negli appassionati della serie. Alla fine il cambio di motore si è rivelato meno traumatico di quello che era lecito aspettarsi, e in questa nuova versione si possono apprezzare i passi in avanti compiuti dal team di sviluppo. Uno degli aspetti maggiormente criticati dagli appassionati riguarda la velocità di gioco. Puntualmente, in ogni recensione, viene fatto notare come il gioco sia stato rallentato rispetto al passato, ma mai in modo soddisfacente. Nella versione da noi provata il gioco era molto più lento, ragionato e fisico rispetto a FIFA 17. Merito del Frostbite? Non solo.

Non solo fisico:

Il “deserto dei tartari” che accompagnava i contropiedi (o le ripartenze) delle passate edizioni è quasi scomparso: i giocatori si muovono nello spazio alla ricerca dell’imbeccata giusta, accompagnano in modo più credibile l’azione di gioco e si propongono per sovrapposizioni in modo da creare la superiorità numerica.

Sam Rivera, il responsabile del gameplay di FIFA 18, ha martellato e non poco noi poveri giornalisti nel decantare la nuova tecnologia sviluppata per avere animazioni più realistiche. Prendendo come esempio il geniale folletto del Chelsea, Eden Hazard, ci ha fatto vedere come sono stati rivoluzionati i dribbling. Non contento, in una sfida tutta in famiglia col Creative Director Matt Prior ha piazzato ben quattro gol dribblando il portiere del Manchester City con il sopracitato Hazard. Nuove animazioni anche per stoppare il pallone e controllarlo, per le giocate al volo e per gli spostamenti laterali. Per quanto riguarda la parte difensiva abbiamo nuove animazioni per i tackle energici e per le entrate laterali.

Il sistema di passaggi, invece, sembra ispirarsi al Ronaldinho dei giorni migliori: possibilità di assist “no look” e tocchi immaginifici per mandare in porta il vostro bomber di fiducia lasciando impietrita anche una difesa come la BBC. Rivoluzionata in parte anche la gestione dei cross: peccato che di gol di testa non ne abbiamo fatto nemmeno uno…