_-The-Amazing-Spider-Man-PC-_
Amazing_Spider-Man-Iguanaamazing-spiderman-game2spiderman-gameThe-Amazing-Spider-Man

Amazing Spiderman

7.99 €

In Magazzino – 5 disponibili

Nuovo Utente? Registrati

Steam

Sono ormai passati parecchi anni dai capitoli dedicati all’Uomo Ragno sulla prima Playstation, ma nonostante tutto i fan di vecchia data sono rimasti estremamente affezionati a quei due titoli poichè tutti gli espisodi usciti da lì ad oggi non sono riusciti a fare breccia nel cuore degli appassionati. Così i Beenox ci riprovano per la terza volta, adottando però uno stile grafico realistico e un gameplay più libero grazie alla struttura free roaming, che ci permetterà finalmente di gironzolare per la città a suon di ragnatele. Scopriamo insieme se queste ottime premesse saranno rispettare e se il titolo riuscirà finalmente ad eguagliare quanto fatto dai RockSteady con Batman.

Anche la prorompente Black Cat farà il suo ritorno….

C’E’ UN PO’ DI CONFUSIONE IN CITTA’

Si premette che, essendo il titolo ambientato mesi dopo l’epilogo del film a breve nelle sale, ci sarà un minimo di SPOILER, quindi è consigliabile passare direttamente al prossimo paragrafo se non ne volete proprio sapere di rovinarvi la sorpresa.

Il gioco inizia diversi mesi dopo la conclusione del film, con Peter Parker e Gwen Stacy che visitano la Oscorp in cerca di indizi sul Dr. Alistair Smythe (villain di vecchia conoscenza per gli amanti del fumetto) e sulla sua continuazione degli esperimenti di Connors (alias Lizard), imprigionato in un manicomio in una cella di massima sicurezza. Durante la visita però qualcosa va storto, e senza entrare in dettagli tutti gli “ibridi” quali Rhyno, Scorpion ed altri volti noti riusciranno a scappare dai laboratori, mettendo in subbuglio l’intera Manhattan e infettando la popolazione. A peggiorare la situazione sarà poi l’intervento della Oscorp, il cui ruolo nell’intera faccenda è avvolto da un velo di mistero. Per mettere la parola fine a questa pericolosa questione il nostro Peter Parker si troverà costretto a far evadere il suo mentore/nemico, ovvero il dottor Connors, dal carcere di massima sicurezza, iniziando così a lavorare con lui ad una cura per il virus che sta dilaniando la città.

Sconfiggere i boss richiederà anche astuzia oltre alla pura forza fisica

UN GAMEPLAY DECISAMENTE “ISPIRATO”

Dal punto di vista del gameplay il titolo si divide in due parti: una dedicata al movimento di cui parleremo dopo ed una dedicata al combattimento, che è particolarmente ispirata (usando un eufemismo) ai due titoli di Batman. Le fasi di combattimento infatti si basano sulla pressione continua di un tasto dedicato all’attacco, con la possibilità di schivare gli attacchi nemici (se segnalato dal senso di ragno) con il triangolo. Il tutto è poi condito dalla possibilità di effettuare mosse speciali una volta che il contatore combo giungerà a determinati traguardi (non riesco a ricordare dove l’ho già visto…..) e i nemici storditi potranno essere finiti con una raffica di ragnatele che li fisserà al pavimento o alle pareti, nel caso in cui spariate continuamente ragnatele con la pressione ripetuta del tasto dedicato.

A portare una ventata di freschezza è la modalità Web Rush, utilizzabile tramite il tasto R1. Questa funzione ci permette con la sola pressione del tasto di catapultarci con la nostra ragnatela nel punto desiderato (un piccolo mirino sarà sempre presente a schermo) se punteremo verso una parte dello scenario, ma può avere diverse finalità contestuali, in base a ciò che “puntiamo”. Infatti potremo utilizzare elementi dell’ambiente che ci circonda, come cassonetti e distributori, per scaraventarli contro i nostri nemici oppure puntare direttamente contro gli stessi per spararci a mò di fionda verso di loro. Nel caso in cui la situazione dovesse essere particolarmente concitata, potremo tenere premuto il tasto dedicato al Web Rush per entrare in una visuale in prima persona durante la quale il tempo viene sensibilmente rallentato, permettendoci di scegliere il nostro obiettivo (saremo aiutati da un ologramma giallo che ci indicherà la posizione che assumeremo). Sarà poi possibile premere il tasto L1 per fare un balzo verso la parete più vicina, in modo da poter studiare meglio la situazione durante i combattimenti, dal momento che spesso ci ritroveremo in piccole aree popolate da nemici, e uccidere magari i cecchini con un attacco stealth (eseguibile con la pressione di R1 quando il nemico viene evidenziato in viola) ci faciliterà i combattimenti.

Ci sarà infine permesso di oscillare praticamente ovunque tenendo premuto il tasto R2, il quale in prossimità di pareti, ci permetterà di percorrerle in corsa (lasciando il tasto rimarremo agganciati poi alla parete). Tutto questo permette una libertà di movimento estremamente divertente soprattutto nelle fasi free roaming, dal momento che il raggiungimento di qualsivoglia angolo, bandiera o antenna sarà semplicissimo grazie all’uso del Web Rush.

Da buon supereroe, l’amichevole Spider-Man di quartiere aiuterà i “buoni”

TRA UNA RAGNATELA E L’ALTRA

Il gioco è composto dalla sola modalità single player, affrontabile in 3 difficoltà (civile, eroe e supereroe), della durata di una decina di ore. Il fattore longevità dipende però da quanto vogliate sbloccare ogni extra e potenziare al massimo il vostro beniamino. Infatti col progredire della storia aumenteremo di livello, con la possibilità di spendere ogni volta un punto esperienza per le abilità di combattimento combattimento, mentre per sbloccare o migliorare le nostre abilità potremo spendere i punti tech, ottenibili tramite il ritrovamento di oggetti durante le missioni e salendo di livello. Chi non si accontenta, può raccogliere i numerosi extra sparsi per Manhattan, la cui dimensione non è però particolarmente generosa. Tutto ciò che abbiamo raccolto, ovvero fumetti, modelli tridimensionali con biografia dei personaggi e costumi (ce ne sono più di 10 oltre a quello standard) saranno visualizzabili dalla casa del nostro eroe in calzamaglia, che fungerà da hub centrale anche per ripetere le precedenti missioni (magari raccogliendo gli extra che abbiamo mancato migliorando anche la nostra valutazione).

Come da tradizione, non mancheranno le classiche missioni legate all’aiuto di civili, anche se non verranno generate in maniera randomica dal gioco ma saranno presenti in numero limitato tra un capitolo e l’altro. Saranno presenti anche altre missioni secondarie assegnate da alcuni personaggi della storia. Una piccola chicca è rappresentata poi da un simil-Twitter presente nella schermata che va ad intervallare i vari capitoli di gioco, in cui i cittadini, con tanto di nick, commentano ciò che sta accadendo nel mondo di gioco.

Aggrapparsi agli elementi dello schermo tramite Web Rush è davvero gratificante, soprattutto quando si osserva il panorama

MANHATTAN IN TUTTO IL SUO SPLENDORE

Tecnicamente il gioco non è assolutamente male, grazie ad un motore grafico che riesce a gestire un discreto numero di elementi a schermo e ad una qualità generale delle animazioni di tutto rispetto. Soprattutto il modello di Spiderman è ben realizzato, tanto che il suo costume si danneggerà man mano che procederemo con la storia (nah, è solo una coincidenza). Dal punto di vista sonoro il gioco presenta un più che sufficiente doppiaggio in italiano (purtroppo con doppiatori diversi da quelli del film), che farà sorridere il giocatore più di una volta, dal momento che il nostro eroe difficilmente starà zitto. Le musiche sono invece più che trascurabili e non aggiungono nulla all’esperienza di gioco.