Immagine 001

Age of Empires II HD + The Forgotten + The African Kingdoms + The Rise of the Rajas

17.96 €

In Magazzino – 49 disponibili

Nuovo Utente? Registrati
ss_ea28d966c363726dcee8848b20a634a75d62ee97.1920x1080ss_bfb7d671a8fe0bd20d34bd8f3455bac98e49639e.1920x1080ss_5723ddcec6da4d9697f73882fab90e6cec99a8ad.1920x1080ss_9ccf9acb373b3e26f9e42a053147845561b2c224.1920x1080ss_78cc1f90aaa7f368a05ceb5f2ea29109696736c4.1920x1080ss_f196e3b1c70038e09140f12aebcfdf0ef57915b0.1920x1080

Steam

 

 

Un classico senza tempo

L’originale è addirittura datato 1999, il che vuol dire ere geologiche in ambito videoludico. Age of Empires II rappresentò uno dei punti massimi raggiunti dal genere all’epoca, grazie alla capacità di Ensamble Studios di miscelare meccaniche da strategico in tempo reale con un’ambientazione storica e un’eccezionale profondità. Un titolo che entrò nel cuore degli appassionati come pochi altri, tanto che ancora non molto tempo fa uscivano aggiornamenti, add-on e persino mod che ne rifinivano la componente estetica, l’ideale per godersi l’esperienza sui nostri monitor 16:9. Pensate a Forgotten Empires, ad esempio, che pochi mesi or sono donò nuova linfa vitale all’originale con inedite unità, campagne e aggiornamenti tecnici. Dopo lo scarso successo del capitolo free-to-play, Microsoft ha deciso di prendere in mano la situazione ed affidare a Hidden Path, quelli di CounterStrike: Global Offensive, questo Age of Empires II HD. L’abilità con cui gli sviluppatori sono riusciti a rinverdire lo sparatutto competitivo più famoso di sempre faceva ben sperare per la riuscita di questo nuovo progetto, che purtroppo invece ci ha lasciati in parte delusi. Le novità non sono molte, considerato che l’up-scaling grafico ed il riarrangiamento della colonna sonora risultano quelle più evidenti. Hidden Path non ha purtroppo potuto lavorare con i contenuti originali per renderizzare nuovamente tutte le unità, ma si è comunque premurata di aggiornare il terreno, ulteriormente impreziosito da effetti ben fatti come l’acqua e il fuoco.

L’aggiornamento introduce inoltre il supporto alle risoluzioni più elevate e ai monitor multipli. Lo stesso trattamento è stato riservato all’interfaccia grafica, rivista completamente sotto l’aspetto estetico. In generale il lavoro svolto è apprezzabile, capace di rendere gradevole un quadro fedele all’originale ed allo stesso tempo adeguato alle esigenze di oggi. Potremmo spingerci a paragonare il comparto estetico di Age of Empires II HD ad un dipinto classico, bello da vedere ancora oggi ma che non nasconde il passare del tempo. C’è però da dire che se “sparato” a risoluzioni elevate, l’engine evidenzia tutta la sua vecchiaia; per esempio le unità sono un po’ piccole e avremmo apprezzato la possibilità di avvicinare la visuale al terreno per entrare maggiormente nel vivo dell’azione. La colonna sonora è stata invece completamente remixata, risultando godibile ed in grado di evocare la giusta atmosfera durante lunghe sessioni di gioco.