oriCover
objective-c-protocol-masterss_56f57022e1e0e8666a9fd141fe0933c1e8b36137.1920x1080ss_68ae1c1b4ff550c6e436e0b45419a03ee9581386.1920x1080ss_2916ec51b4970fc661cd820e42a7057d595a2c68.1920x1080ss_38320eca2cbcae2ade9c18ba56aa9b4ecc2cae50.1920x1080ss_c1a7eb159190ffc77af529ea99ae81365c354312.1920x1080ss_d0098e4878a61dcb363feadcf671076121252cca.1920x1080ss_d355fa04e0469134629eadcdef627cae490b8f8c.1920x1080ss_f9f7a135b8322bcf3543f2102745b94c84836549.1920x1080

Ori and the Blind Forest Definitive Edition

9.99 €

In Magazzino – 4 disponibili

Nuovo Utente? Registrati

Steam

Ori and the Blind Forest, il platform acclamato dalla critica e vincitore di innumerevoli premi ottenuti grazie al suo reparto artistico d’eccellenza, è tornato sotto una nuova e definitiva veste ancora più emozionante ed intensa. I ragazzi di Moon Studios si sono messi sotto per correggere e migliorare quanto già di bello era presente nell’edizione base del gioco, senza però tralasciare l’aggiunta di nuovi ed interessanti contenuti. Inoltriamoci adesso nella grande foresta di Nibel, ora ancora più ricca di dettagli, ma attenti a non farvi distrarre troppo dal panorama o saranno cavoli amari!

Ori and the Blind Forest

Quando vorresti che il viaggio non finisse mai…

In questa nuova versione del gioco gli sviluppatori hanno apportato molte modifiche e introdotto alcune novità, tra queste evidenziamo l’aumento della risoluzione delle texture, l’aggiunta del teletrasporto per eludere l’eccessivo backtracking presente nell’edizione base ed hanno effettuato anche alcune modifiche ai nascondigli sparsi per la mappa di gioco, per meglio implementare le nuove abilità di Ori ed invogliare all’esplorazione anche chi ha aveva terminato il titolo originale.

Oltre alle zone che erano presenti anche nella classica versione di Ori and the Blind Forest, adesso sono stati introdotti due nuovi territori esplorabili, Tane della radice nera e la Foresta Perduta.Ori and the Blind Forest È in questi luoghi che Ori intraprende una nuova ed affascinante avventura alla ricerca della casa di origine di Naru, la “madre adottiva” del nostro piccolo spirito guardiano. Avremo modo di vedere alcuni dei momenti più o meno felici legati all’infanzia di Naru e di suo padre, scopriremo anche per quale motivo questa strana creatura sia così tanto legata agli spiriti guardiani della foresta di Nibel. Questa breve storia in realtà fa solo da sfondo narrativo, perché a prendere il sopravvento sarà la fantastica ambientazione della prima delle due nuove aree della mappa: un territorio buio e popolato da creature che attenteranno di continuo alla nostra vita, ma non saranno queste la vera difficoltà da affrontare, bensì l’ambiente stesso. Il buio è popolato da pochissime e fioche luci e noi dovremo percorrere un sentiero sviluppato per lo più in verticale, con in fondo ad attenderci una coltre di spine in attesa soltanto di poter straziare la pelle del nostro piccolo protagonista luminescente.

 

Ori and the Blind Forest Definitive Edition porta il gioco ad un livello ancora superiore, anche se i ragazzi di Moon Studios non hanno effettuato delle ottimizzazioni che ci saremmo invece aspettati al sistema di controlli, che in certe situazioni induce i giocatori a gettarsi in un mare di frustrazione. A parte ciò, il comparto artistico ne è uscito addirittura migliorato e ripulito da alcune imperfezioni, come l’onnipresente effetto sfocatura presente su ogni texture visibile. Se amate le ambientazioni suggestive e fantasy, non potrete non adorare la nuova zona Tane della Radice Nera – noi ci siamo letteralmente innamorati di questa piccola area, che una volta completata, purtroppo, non vivrà più dell’attraente e misteriosa oscurità che la contraddistingue dalle altre zone. Anche le performance sono rimaste più o meno invariate, il gioco scorre in modo assolutamente fluido e con 60 frame al secondo granitici. Un’altra novità sono le nuove soundtrack dedicate alle nuove aree che, come quelle della prima edizione, avvolgeranno il videogiocatore, placandone anche le più grandi frustrazioni. Confermiamo quindi la nostra valutazione al comparto tecnico e artistico data in prima sede a questo straordinario prodotto.