hearts-of-iron-4-cover
ss_0b79eb3a998d3215308db4bc9fb61a8fed372de1.1920x1080ss_4e91ca77b617a94929f36f174abd7bc35a5b031c.1920x1080ss_888b1ac4e49f6c4e5623b49f4bec45e9fb96ae97.1920x1080ss_6943397bc5d79087d1ebc1d209f2c8b5b1b8569d.1920x1080ss_c117c6dedabbc3d6333c3516c2124bc0c4200d06.1920x1080ss_c0889e69751343b953cbb585e31b6a03b0edd460.1920x1080ss_e0b715e3f87c34748212dd63ec968b7a53face5d.1920x1080img_5755c5b36912cimg_5755c5f545fca

Hearts of Iron IV

13.99 €

13.99 €Esaurito
14.99 €Esaurito
13.99 €In Magazzino – 13 disponibili
9.99 €Esaurito
Nuovo Utente? Registrati

Steam

 

 

I grandi strategy games appartengono a Paradox. Tra Europa Universalis, Crusader King e la serie Hearts of Iron nessun altro sviluppatore e/o publisher è riuscito a contrastare l’ascesa della casa svedese.

Forte della sua posizione di leadership però, Paradox non si siede sugli allori e anno dopo anno continua a rilasciare contenuti, aggiornamenti e ovviamente nuovi capitoli per le sue serie predilette.

 

 

Intuitivo ma impossibile per i novizi
Riuscire ad entrare nel mondo dei grand strategy games è complesso: bisogna indubbiamente essere portati per la strategia, amare numeri e statistiche, ed essere disposti a dedicarsi anima e corpo a un solo gioco per diversi mesi, dato che il tempo necessario a conoscere a fondo suddetti titoli è davvero tantissimo.
Con Hearts of Iron 4 le cose non sembrano voler certamente cambiare e ancora una volta l’idea di controllare semplicemente qualche truppa e assaltare i paesi vicini viene completamente abbandonata, per abbracciare una visione più ampia e completa delle guerre, dovendo interagire con tutti gli elementi logistici a supporto delle vostre armate.
Preparatevi quindi a mettere mano alla produzione di armamentari nelle vostre fabbriche, a gestire strade e collegamenti, a guidare intere nazioni verso un obiettivo giustificato e, mentre fate tutto questo, ricordatevi anche che la politica svolge un ruolo importantissimo negli scontri, obbligandovi a pensare alla diplomazia e ovviamente al morale delle vostre truppe. Messi sul piatto tutti insieme questi elementi indubbiamente allontanano la maggior parte dei giocatori e Hearts of Iron 4, nonostante la sua interfaccia più intuitiva, non sembra farsi grandi problemi quando si tratta di migliorare l’intuitività.

 

 

Compiti speciali da portare a termine
Gli sviluppatori hanno deciso così di inserire delle speciali missioni create proprio con questo scopo in mente. Ad esempio, nel caso decideste di prendere il controllo della Germania nazista, Hearts of Iron 4 vi chiederà inizialmente di rinforzare il lato occidentale della regione per poi trovare un motivo valido per dichiarare guerra alla Polonia e invaderla. Ogni elemento di gioco è cucito alla perfezione attorno alla personalità delle nazioni durante gli scontri della seconda guerra mondiale, con alcuni stati più adatti di altri alla produzione in massa dei propri veicoli mentre altri attenti a sviluppare mezzi imbattibili aumentandone il costo e riducendone il numero per livelli di strategia impensabili su qualsiasi altro gioco. Produrre carri armati è solo il primo passo verso la costruzione di un’armata, visto che questi andranno poi spostati fino al fronte, gli equipaggi andranno sfamati e i cingolati oliati e mantenuti per sfruttarli al massimo. Le città prendono allora un ruolo importantissimo in Hearts of Iron 4, più che nelle passate edizioni, grazie ad una sorta di auto sostentamento delle capitali che rivede e modifica i piani di battaglia precedenti. Altri livelli di profondità vengono dati dalle regioni, dalla conformazioni del terreno e dagli ordini impartiti all’esercito, che devono tenere conto anche di mutamenti climatici e morale.